Il fact-checking su WhatsApp

In India gli utenti potranno inoltrare un messaggio a un servizio specifico, Checkpoint Tipline, per sapere se l’argomento è vero, falso, ingannevole o altro. Per una volta che servirebbe l’intelligenza artificiale per analizzare qualcosa in tempo reale, si fa affidamento sull’inoltro a un servizio terzo.

L’idea comunque non fa schifo a prescindere, eh. Vediamo che effetti avrà per le elezioni indiane.

j j j

Researchers Built an ‘Online Lie Detector.’ Honestly, That Could Be a Problem

Dato l’impatto delle fake news e quello dei falsi profili social, tentare di identificare ciò che non è vero su internet è un problema non da poco. Al di là della capacità personale di analisi critica.

Le università della Florida e di Stanford hanno messo a punto un sistema di machine learning per questo scopo, ma nonostante i buoni risultati, il suo addestramento potrebbe non essere stato ottimale e causare più danni che altro qualora venisse implementato.

j j j

Archiviazione automatizzata dei dati col DNA sintetico

by Francesca Balestrieri

Il “proof of concept” è stato un successo: l’Università di Washington, in collaborazione con i ricercatori della Microsoft, è riuscita nell’intento di creare il primo sistema completamente automatizzato (e dunque meno suscettibile all’errore umano) che riesce ad archiviare e recuperare dati usando DNA sintetico. Questo è un notevole passo avanti per colmare il divario tra la quantità di dati prodotti e l’attuale capacità (fisica) di archiviazione dei dati stessi: il DNA sintetico, infatti, è estremamente più efficiente di molte tecnologie per l’archiviazione e il recupero dati attualmente in uso.

j j j

GPS Week Number Rollover Event

Anche il GPS potrebbe avere il suo bug del millennio. In effetti la cosa è leggermente diversa, perché nel caso del sistema satellitare, si tratterebbe di un problema di azzeramento dell’epoch, cioè la quantità di memoria adibita a registrare la data sarà piena e dovrà azzerarsi.

Nel caso del GPS il periodo corrispondente è di 19,7 anni e la data di azzeramento sarà il prossimo 6 aprile. Non tutti i ricevitori o i sistemi saranno ovviamente colpiti, ma per quelli che non hanno ricevuto aggiornamenti o sono parte di sistemi che non possono essere aggiornati, ci potranno essere problemi di elaborazione dei dati. In vent’anni, poi, i sistemi e le applicazioni che utilizzano il GPS sono cresciuti considerevolmente.

j j j