Uber non verrà incriminata per l’incidente dell’anno scorso

I giudici hanno deciso che non ci sono gli estremi per incriminare Uber per l’incidente avvenuto l’anno scorso nel quale un’auto a guida automatica investì e uccise una donna in Arizona.

La guidatrice, che al momento dell’incidente era probabilmente impegnata ad utilizzare il suo cellulare, si potrebbe trovare ad affrontare le accuse di omicidio.

Uber non affronterà la causa con la famiglia della vittima poiché aveva patteggiato pochi giorni dopo l’incidente.

Tutta la vicenda dell’incidente era stata poi caratterizzata dalle rivelazioni di un impiegato di Uber che riferiva di alcuni problemi di sicurezza rilevati ed ignorati nelle loro auto a guida automatica.

“After a very thorough review of all evidence presented, this office has determined that there is no basis for criminal liability for the Uber corporation”[Link]


Carmine Bussone

Carmine Bussone è passato dai modesti ma dignitosi tasti di un Vic 20 all'occuparsi, quasi quarant'anni dopo, di IT e sicurezza informatica per le aziende. Dopo aver pubblicato qualche racconto su inutile, decide di usare anche le sue conoscenze professionali per diffondere quello che hanno di interessante da dirsi tecnologia e cultura. Spera, sempre e per tutto ciò a cui si dedica, di fare un buon lavoro.