La pirateria su Nintendo Switch e le sue lotte interne

Il mondo della pirateria su Nintendo Switch non è fatto solo di gruppi che diffondono illegalmente i giochi per la piattaforma e che riescono a craccare i server della Nintendo o addirittura i loro totem demo.

Fra i pirati, infatti, ci sono vere e proprie schermaglie fatte di insulti, sabotaggio dei rispettivi codici, o addirittura doxxing (la pubblicazione in rete di informazioni personali).

“We mostly stay in the dark due to the legality of what we do,” he added. “By providing such leaks from the shadows […] we try to improve the rate of development.”[Link]

Le bambole sessuali dopo di noi

Possono esistere disposizioni nel testamento che riguardano le sex-dolls? È un problema che si pongono molti possessori di questi oggetti e che riguarda ovviamente cosa succederà alla bambola una volta che il suo padrone sarà passato a miglior vita.

Alcuni valutano il farsi cremare e custodire all’interno del corpo della bambola o il farsi ridurre in diamante e mettere su un anello che andrà indossato dalla mano di silicone.

Per quanto assurdo possa sembrare, le relazioni (nell’accezione più aperta del termine) con le bambole sessuali sono un dato di fatto e stanno rappresentando sempre più un’espressione che va al di là della preferenza sessuale o del feticismo.

In moltissimi casi non è sintomo di una mancanza ma è l’espressione di una vera e propria reinterpretazione dei propri bisogni.

“This isn’t really a toy, a sex toy,” he says. “This is something a lot more than that… She’s crazy about me, and I’m crazy about her.” [link]

The Slide Rule

Per decenni il regolo logaritmico è stato l’unico strumento da poter utilizzare per effettuare calcoli sul momento, almeno fin quando le calcolatrici tascabili non sono diventate abbordabili.

Prima del proteggi-taschino per le penne, prima degli occhiali a montatura grossa, i regoli erano il vero simbolo dell’ingegneria e del calcolo applicato.

Restano comunque un oggetto affascinante ed imparare ad usarli è interessante. Anche se, mentre si fa scorrere il regolo col dito, ci si sente un po’ come gli hipster che utilizzano le biciclette a scatto fisso.

The slide rule is an elegant piece of mathematics represented in an equally elegant physical representation.[link]

Un’app può aiutare a diagnosticare la depressione?

Ok, ridimensioniamo il titolo da rotocalco, anche in virtù del fatto che si parla di cose molto serie.

Parliamo di Mindstrong Health, che è una startup fondata da tre dottori e che attraverso un’app monitora l’utilizzo del cellulare in termini di azioni fisiche (scorrimento, scrittura, apertura app etc.) e delle relative velocità di esecuzione.

Da queste misurazioni, Mindstrong afferma che sia possibile identificare la presenza dei sintomi di disturbi psicologici, velocizzando la diagnosi preliminare da parte degli specialisti. Diagnosi che nella maggior parte dei casi richiede un tempo considerevole di analisi e di terapia preliminare del paziente.

Funziona? I fondatori dicono (ovviamente) di sì, portando a supporto migliaia di utilizzatori e cinque anni di studi clinici al riguardo.
Dallo scorso marzo l’app è ancora in valutazione e in utilizzo a pazienti con disturbi conclamati e c’è molta attenzione intorno a quelli che saranno i risultati di questo ciclo di test.

“This is meant for the most severely disabled people, who are really needing some innovation,” he says. “There are people who are high utilizers of health care and they’re not getting the benefits, so we’ve got to figure out some way to get them something that works better.”[Link]

La storia del lettore MP3

La storia di un oggetto che da un po’ è stato sostituito dagli smartphone ma che ha (senza paura di dirlo utilizzando un cliché) davvero rivoluzionato il modo di ascoltare la musica.

È un paese per vecchi (linguaggi di programmazione)

La situazione ricorda quella di un vecchio racconto di Asimov dove nessuno al mondo sa più calcolare a mano le operazioni matematiche fra numeri.

Il COBOL, un linguaggio di programmazione nato alla fine degli anni ’50, è tuttora alla base del funzionamento di alcuni applicativi bancari e di sistemi della rete Bancomat.

Molto rari sono, invece, quelli che conoscono il COBOL e sono in grado di amministrare questi sistemi, la cui evoluzione potrebbe essere non solo costosa ma anche inutile, dato che il loro funzionamento è perfetto e addirittura (in alcuni casi) più sicuro rispetto a quelli di generazione più attuale.

Oltre a studiare i framework per le app potrebbe essere utile, per uno sviluppatore in cerca di lavoro, installare anche un vecchio compilatore.

[Link]

Vent’anni di Bluetooth

Il protocollo Bluetooth compie vent’anni ed è tuttora oggetto di ulteriori evoluzioni sia tecniche che di utilizzo. La più recente è quella del supporto alle reti mesh.

I problemi di sicurezza e vulnerabilità, invece, sembrano essere sempre aperti.

[link]

50+ Examples of How Blockchains are Taking Over the World

Supponendo che sia chiaro cos’è una blockchain, quali sono le applicazioni?

Un post molto leggero dove si analizzano scenari di utilizzo futuri e attuali delle blockchain, la tecnologia di controllo sicuro della condivisione di informazioni ultimamente sulla bocca di tutti.

Sebbene le applicazioni siano tutte potenzialmente valide, non è ancora chiaro se l’uso delle blockchain sia davvero così utile o meno.

When talking about blockchains, we commonly think of its applications in the future. “Blockchain will solve this, blockchain will achieve that”. It’s easy to forget that blockchains are already deployed in the wild. [link]

Facebook ha condiviso dati con 61 aziende

Già il mese scorso Facebook aveva ammesso di aver condiviso in maniera più o meno diretta di aver condiviso i dati relativi agli utenti con più di sessanta aziende fra cui Apple, Microsoft, Amazon, Spotify, Samsung e BlackBerry.

Questi ed altri dettagli sono contenuti in un documento di 748 pagine risalente a venerdì scorso e indirizzato al Congresso USA.

These integrations were reviewed by Facebook, which had to
approve implementations of the APIs. Typically, these apps were reviewed and approved by
members of our partnerships and engineering teams.

Google dice di no al Pentagono

Leaked Emails Show Google Expected Lucrative Military Drone AI Work to Grow Exponentially

Dopo la rivelazione del fatto che Google stesse lavorando con il Pentagono per fornire ai droni i suoi moduli di AI, alcuni impiegati hanno rassegnato le dimissioni e altri hanno creato una petizione chiedendo che il contratto venisse dismesso.

Oltre che per il malcontento, subodorando la pubblicità negativa per l’azienda e per Cloud AI (un progetto su cui Google sta investendo tantissimo) l’azienda ha deciso di tirarsi fuori.

“I don’t know what would happen if the media starts picking up a theme that Google is secretly building AI weapons or AI technologies to enable weapons for the Defense industry,” she continued. “Google Cloud has been building our theme on Democratizing AI in 2017, and Diane and I have been talking about Humanistic AI for enterprise. I’d be super careful to protect these very positive images.”

Beyond Cambridge Analytica

Beyond Cambridge Analytica

Una società italiana, la Area, ha venduto un software per monitoraggio del traffico in Rete al regime siriano di Bashar Al-Assad.

Ora pubblicizza uno spyware che consente il monitoraggio e la manipolazione delle informazioni sui social media.

The Problem with Women in Tech isn’t the Women — it’s the Men

The Problem with Women in Tech isn’t the Women — it’s the Men

Suggesting that women go by their initial is truly idiotic. As Ross Fubini put it,

So how can we reduce our gender biases in the male-dominated world of VC and startups? Well, it probably won’t surprise you to know that folks have done a lot of research on this very thing — and literally none of it involves masking your gender so nobody knows you’re a woman.