Un’app può aiutare a diagnosticare la depressione?

Ok, ridimensioniamo il titolo da rotocalco, anche in virtù del fatto che si parla di cose molto serie.

Parliamo di Mindstrong Health, che è una startup fondata da tre dottori e che attraverso un’app monitora l’utilizzo del cellulare in termini di azioni fisiche (scorrimento, scrittura, apertura app etc.) e delle relative velocità di esecuzione.

Da queste misurazioni, Mindstrong afferma che sia possibile identificare la presenza dei sintomi di disturbi psicologici, velocizzando la diagnosi preliminare da parte degli specialisti. Diagnosi che nella maggior parte dei casi richiede un tempo considerevole di analisi e di terapia preliminare del paziente.

Funziona? I fondatori dicono (ovviamente) di sì, portando a supporto migliaia di utilizzatori e cinque anni di studi clinici al riguardo.
Dallo scorso marzo l’app è ancora in valutazione e in utilizzo a pazienti con disturbi conclamati e c’è molta attenzione intorno a quelli che saranno i risultati di questo ciclo di test.

“This is meant for the most severely disabled people, who are really needing some innovation,” he says. “There are people who are high utilizers of health care and they’re not getting the benefits, so we’ve got to figure out some way to get them something that works better.”[Link]

La storia del lettore MP3

La storia di un oggetto che da un po’ è stato sostituito dagli smartphone ma che ha (senza paura di dirlo utilizzando un cliché) davvero rivoluzionato il modo di ascoltare la musica.

Breve storia dei film girati con degli smartphone

Breve storia dei film girati con degli smartphone

Lenti e software presenti nei moderni telefonini (specialmente quelli di Apple) hanno una qualità talmente elevata da permettere le riprese di un film. Non è una novità, per noi, ma questo articolo fa un po’ il punto.

Tangerine wasn’t just noted for its terrific casting or engaging story, it was a marvel of filmmaking. Baker and co-DP Radium Cheung shot the feature using multiple iPhone 5s and anamorphic adapters to get a look for the indie film that was never seen before. Given the size of the camera, they could get into tighter areas and achieve shots that would’ve been impossible with traditional camera gear. It wasn’t just because Baker wanted to shoot with an iPhone, it was because the budget of the film called for a unique solution. That budget restraint signified a grand change for filmmakers everywhere.

The Light Phone 2 adds messaging and more to the ultra-minimalist cellphone

The Light Phone 2 adds messaging and more to the ultra-minimalist cellphone

Ricordavo fosse uscito qualcosa di simile al Light Phone, anche se l’avevo perso un poco di vista. Adesso il produttore, Light, sta procedendo a una campagna su IndieGoGo per finanziare la nuova versione, che aggiunge la possibilità di ricevere e spedire sms, per esempio, e uno schermo a inchiostro elettronico.

Anche se per il momento è – alla fine della fiera – soltanto un concept, è sicuramente molto interessante.