Un altro bug di Google+

by Matteo Scandolin

Qualche mese fa venne fuori che un bug di Google+ aveva lasciato accessibili i dati privati di mezzo milione di utenti. (Contestualmente, veniva annunciata la fine di Google+.)

Oggi vien fuori un bug che ha reso disponibili i dati di 52 milioni di utenti. Cinquantadue milioni.

The programming interface bug allowed developers to access names, ages, email addresses, occupations, and a wealth of other personal details even when they were set to be nonpublic. [link]

Contestualmente, ha anticipato di qualche mese la chiusura di Google+.

On Monday, Google said it planned to expedite the closure from August 2019 to April.

Sarebbe da riderci sopra, se non fosse atroce.


Matteo Scandolin

È nato a Venezia nel 1982, vive a Milano. Scriveva racconti, poi s'è accorto che si divertiva di più ad aiutare gli altri a scriverli. Ogni tanto aggiorna il suo sito, Grandi speranze. Assieme a un altro paio di amici ha fondato inutile nel 2005. Su Twitter è matteoscandolin.