Fare le pulizie e la privacy

by Matteo Scandolin

Google e iRobot, l’azienda di accrocchi automatici che puliscono i pavimenti da soli, hanno stretto una partenership: sostengono di voler rendere le tecnologie per la casa ancora più intelligenti e complete, utilizzando i dati degli aspirapolveri automatici che, volenti o nolenti, stanno mappando le nostre case.

[Director of Google smart home ecosystem] Michelle Turner stressed that any spatial information shared by iRobot would not be used in Google’s lucrative ad-targeting business. “This data doesn’t help current Google products,” says Turner. “This data is not getting fed into some larger morass of Google information.” [link]

E noi ci crediamo.


Matteo Scandolin

È nato a Venezia nel 1982, vive a Milano. Scriveva racconti, poi s'è accorto che si divertiva di più ad aiutare gli altri a scriverli. Ogni tanto aggiorna il suo sito, Grandi speranze. Assieme a un altro paio di amici ha fondato inutile nel 2005. Su Twitter è matteoscandolin.