Spyware made in Facebook, ma non più su iOS

by Matteo Scandolin

Apple ha rimosso dall’App Store Onavo, la VPN di Facebook. (Senti come già suona un controsenso, questa frase: VPN di Facebook?)

Onavo, a free VPN, promised to “keep you and your data safe when you browse and share information on the web,” but the app’s real purpose was tracking user activity across multiple different apps to learn insights about how Facebook customers use third-party apps.

Whenever a person using Onavo opens up an app or website, traffic is redirected to Facebook’s servers, which log the action in a database to allow Facebook to draw conclusions about app usage from aggregated data. [link]


Matteo Scandolin

È nato a Venezia nel 1982, vive a Milano. Scriveva racconti, poi s'è accorto che si divertiva di più ad aiutare gli altri a scriverli. Ogni tanto aggiorna il suo sito, Grandi speranze. Assieme a un altro paio di amici ha fondato inutile nel 2005. Su Twitter è matteoscandolin.