Un incubo di privacy e sicurezza

by Matteo Scandolin

L’app per pagamenti Venmo è un bel colabrodo: se sai come fare, e non ci vuole tanto, puoi vedere tutte le transazioni di tutti gli utenti. Transazioni, messaggi interni, tutto – tranne le somme.

Anyone can track a Venmo user’s purchase history and glean a detailed profile – including their drug deals, eating habits and arguments – because the payment app lacks default privacy protections.

The default state for transactions when a user signs up to the app is “public”, which means they can be seen by anyone on the internet. Users can change this to “private” by navigating to the app’s settings, but it’s not clearly highlighted during sign-up. [link]


Matteo Scandolin

È nato a Venezia nel 1982, vive a Milano. Scriveva racconti, poi s'è accorto che si divertiva di più ad aiutare gli altri a scriverli. Ogni tanto aggiorna il suo sito, Grandi speranze. Assieme a un altro paio di amici ha fondato inutile nel 2005. Su Twitter è matteoscandolin.