E questo è il terzo racconto della nuova raccolta estiva di inutile, scritto da Sara Mariotti.