La “città di Amazon Prime”

by Matteo Scandolin

Blaine sta sul confine tra Canada e Stati Uniti, dove i canadesi vanno a recuperare i loro pacchi di Amazon per approfittare del maggior catalogo di Amazon US, rispetto a quello canadese. Per questi motivi, la cittadina da 5mila abitanti circa è cresciuta vertiginosamente, ma ora il futuro è incerto: Amazon sta ampliando e migliorando l’offerta in Canada, e allo stesso tempo i negozi che offrono e-commerce nel paese si stanno mettendo al passo coi tempi.

But as Amazon continues to step up its Canadian operations and a growing number of American (and Canadian) retailers have made it easier to ship to Canada, Canadians are no longer as dependent on their US mailing addresses. Between economics and politics, Blaine will soon be forced to reckon with an uncomfortable question: is there a future for the town if it no longer serves as Canada’s front porch? [link]


Matteo Scandolin

È nato a Venezia nel 1982, vive a Milano. Scriveva racconti, poi s'è accorto che si divertiva di più ad aiutare gli altri a scriverli. Ogni tanto aggiorna il suo sito, Grandi speranze. Assieme a un altro paio di amici ha fondato inutile nel 2005. Su Twitter è matteoscandolin.